Descrizione

Sabato 14 Dicembre, ore 19, concerto nell’attività produttive rossanesi

CORIGLIANO-ROSSANO (Cs) 11/12/2019 – Quarto appuntamento a “LA CITTA’ DELLA MUSICA” giunta alla sua XV edizione. Continua il cammino della prestigiosa kermesse, ideata dal M. Giuseppe Campana, portando in giro il suo vasto ed innovativo repertorio, nelle prestigiose location produttive della terza città della Calabria. Appuntamento, per gli appassionati della buona musica, da segnare in agenda per sabato 14 Dicembre, alle ore 19, presso i locali del Centro Ottico Pugliese in via Aldo Moro nell’area urbana di Rossano, per l’esibizione dei M. Gianni Savarese – Cantattore, Nicola Daniele – Mandolino, Chitarra e Paolo Luciani – Pianoforte, nel concerto intitolato “Na voce, na chitarra e ‘o poco ‘e luna”.

L’ingresso al concerto è libero. Considerato i pochi posti a disposizione si raccomanda di prendere posto 10 minuti prima dell’inizio del concerto.

La manifestazione è stato realizzata in collaborazione con la Pro Loco Rossano La Bizantina, White Castle Corigliano, Gruppo donatori di sangue FRATES Rossano, Ristorante LE MACINE Rossano, Unipol Sai Rossano, Centro Ottico Pugliese  Rossano, Tenuta Ciminata Greco, Kiwanis Club di Corigliano-Rossano “Ippodamo da Mileto”,  Gallo Azienda Agricola Corigliano, Mondadori Bookstore Rossano, Grafosud, Gabriele, Società Acam Beethoven di Crotone e Associazione Orfeo Stillo di  Paola.

Gianni Savarese

Artista dalle mille sfaccettature, nasce a Napoli e si forma all’Accademia di Belle Arti della stessa città. Completati gli studi, si interessa e si diploma in Teoria e tecnica del cinema, Storia della musica, Recitazione e Regia. Collabora giovanissimo come vignettista per il Corriere di Napoli e, in seguito, come fumettista per Eureka. All’accademia di Belle Arti conosce Roberto de Simone che lo stimola ad interessarsi di musica etnica. Gli anni ‘90 li vive girando i palcoscenici di tutt’Italia, per poi documentarne da vero cronista, esperienze, contraddizioni, emozioni, filtrandole attraverso la sua pittura. Raccontare la miriade di esperienze di Gianni Savarese nella sua molteciplice personalità artistica con le parole sarebbe impresa ardua e voluminosa: dal 1996 a Roma apre una scuola di Teatro ma senza tralasciare la pittura, dipingendo opere straordinarie. Nel dicembre del 2003 viene chiamato a Napoli per dipingere, con la collaborazione di altri artisti, per i bambini dell’Etiopia, nasce: L’urlo del silenzio. Nel 2005 dipinge: Prigionieri. L’anno successivo il 31 marzo, a Napoli, in via Toledo, mette in scena uno Spettacolo di strada, coinvolgendo, come attori protagonisti: gli artisti dell’Accademia di Belle Arti, i musicisti del Conservatorio S.Pietro a Majella, gli attori del Teatro Sperimentale “De Poche”, in una suggestiva performance globale. Via Toledo vive un momento magico. Per strada pianoforti, sezioni ritmiche, ottoni. Egli stesso dipinge, sotto l’occhio delle telecamere, dei cronisti e di migliaia di napoletani, in estemporanea, una tela di due metri sulle splendide note di un pianista Jazz. Il primo luglio del 2007, viene invitato e premiato, per il suo percorso artistico, alla Biennale di Venezia. Nel 2008, a Milano, la prestigiosa casa editrice “Il Quadrato” gli assegna il NOBEL DELL’ARTE.

Paolo Luciani,

è un musicista cosentino di ragguardevole esperienza. Il suo repertorio spazia dalla musica medievale alla musica jazz.

Avvicinatosi al pianoforte grazie al nonno M° Luciano Luciani, ha successivamente proseguito gli studi perfezionandosi con il M° Mario Russo, diplomandosi in pianoforte nel 1991 presso il  Conservatorio di Musica “S. Pietro a Maiella” di Napoli.

Tra il 1989 e il 1998 ha studiato clavicembalo, composizione e musica jazz al conservatorio di musica di Cosenza, approfondendo considerevolmente le sue competenze musicali. conseguendo il diploma accademico di 2° livello con il massimo dei voti.

Alla figura del nonno ha dedicato il “MUSIC INTERNATIONAL AWARD LUCIANO LUCIANI” di cui è promotore e organizzatore, una kermesse che ospita ogni anno centinaia di partecipanti, diventata in poco tempo un appuntamento riconosciuto a livello internazionale, con concorrenti provenienti da tutti i continenti.

Oltre alle esperienze nel campo della musica Classica e Jazz, nonché del tango nuevo dapprima con il gruppo Piazzolla Project Quintet, attualmente con il “Nuevo Tango Trio”,  ha anche maturato svariate esperienze nel campo della musica leggera, attraverso numerosi spettacoli dedicati alla canzone italiana e americana, tra i quali  lo spettacolo “Il Bel Canto tra strumenti voci e salotti Performance di idee, canto e musica e  “Briciole di parole, musica e canzoni”.

Frequentemente collabora con l’attore Rino Amato in spettacoli di Teatro Musica dedicati alla canzone e alla poesia, quali “Napulammmore”, e alla figura di Giorgio Gaber, “Far Finta di essere Sani”, nonché in spettacoli teatrali su opere di Pirandello.

Nicola Daniele

Nato a Catanzaro nel 1970, ha iniziato lo studio della Chitarra classica all’età di sette anni con il M.° Ferdinando Lomanno.

Nel 1983 si è iscritto al Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” di Roma sotto la guida dei Maestri Mario Gangi e Giuliano Balestra conseguendo il diploma nel 1992. Nel 2009 ha conseguito, col massimo dei voti e la lode, il Diploma Accademico di II livello in Didattica della Musica presso il Conservatorio “F. Torrefranca” di Vibo Valentia.

Ha frequentato i corsi di perfezionamento di Mario Gangi (Incontri Musicali di Norcia), di Giuliano Balestra (Seminari di Chitarra al Museo degli Strumenti Musicali), di Carlo Barone e Francesco Taranto (La Chitarra dell’800), di Giovanni Puddu.

Si è esibito in Italia, Spagna, Stati Uniti ed Argentina da solista, in duo, con complessi da camera e con orchestra. In concerti solistici per Chitarra o per Mandolino, si è esibito con la Orquesta da Camara de Ituzaingo (Argentina), l’ Orchestra Sinfonica di Tivoli, l’International Chamber Orchestra di Soverato, l’Orchestra Filarmonica di Kiev.

E stato invitato numerose volte in varie trasmissioni radiofoniche e televisive, di emittenti private e di stato. Nel 1997 la città di Catanzaro gli ha conferito il “Premio Speciale Ruocco” per la musica.

Dal 2004 è docente di Chitarra nelle classi ad Indirizzo Musicale della Scuola Secondaria di 1° grado. Attualmente svolge questa attività presso l’Istituto Comprensivo Statale “Fausto Gullo” di Cosenza.

Gianni, Paolo e Nicola si incrociano di tanto in tanto, più o meno causalmente, nelle misteriose strade della vita di un artista, e pur essendo tre personalità nettamente distinte tra loro, una  forza attrattiva li costringe a ritrovarsi, quando dopo un anno, quando due anni o addirittura dieci anni, per improvvisarsi, insieme al magnifico pubblico che li onora in sala, regalandosi e regalando sempre una serata sempre irripetibile.

 

Ti potrebbero anche interessare...

LUNEDI’ 06 GENNAIO ORE 18 ZONA INDUSTRIALE CORIGLIANO Corigliano-Rossano (Cs), 04 Gennaio 2020 - I ...
Pro loco Rossano
Domenica 29 Dicembre, ore 19, Teatro Amantea Paolella CORIGLIANO-ROSSANO (Cs) 26/12/2019 – ...
Pro loco Rossano
Pro loco Rossano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *