work in progress

CONCERTO DI PIANOFORTE A 4 MANI A LA CITTA’ DELLA MUSICA

venerdì, 07 aprile 2017

CONCERTO DI PIANOFORTE A 4 MANI A LA CITTA’ DELLA MUSICA 

Sabato 08 Aprile, ore 19.00, appuntamento presso il salotto artistico-culturale del Centro Studi Musicali G. Verdi a Rossano

Rossano (Cs), 07 Aprile 2017 – “Pianoforte a 4 Mani”. E’ questo il titolo dell’affascinante e promettente concerto in programma (ventesimo della stagione), inserito nel cartellone della XII edizione della Città della Musica, la più importante kermesse musicale della sibaritide.  

Ad esibirsi presso il salotto artistico-culturale del Centro Studi Musicali G.Verdi di Rossano, con inizio alle ore 19,00 di domani sabato 08 Aprile, il duo pianistico composto da M° Maria Roberta MILANO e M° Giuseppe MAIORCA.

A comunicarlo è il direttore artistico della stagione musicale M° Giuseppe CAMPANA che per l’occasione invita i cittadini del territorio sibarita e i cultori della musica classica a fruire del concerto gratuito.

La prestigiosa rassegna musicale è organizzata dal Centro Studi Musicali “G. Verdi” di Rossano, in collaborazione con la Pro Loco Rossano “La Bizantina”, con la partnership del Gruppo donatori Sangue “FRATRES” Rossano Francesca Zicarelli O.n.l.u.s., l’associazione White Castle, l’azienda agricola Gallo, il ristorante pizzeria Le Macine, il Centro Ottico Pugliese, la Mondadori Bookstore Rossano, il periodico “La Voce”.

Maria Roberta Milano

E’ nata a Cosenza nel 1967. Ha compiuto gli studi musicali diplomandosi in Pianoforte presso il Conservatorio di musica di Cosenza e laureandosi in musicologia nel 1998, discutendo una tesi dedicata al musicista cosentino Maurizio Quintieri. Parallelamente ha continuato a perfezionarsi sotto la guida del Maestro Bruno Mezzena presso l’Accademia Musicale Pescarese, dove nel dicembre del 1998, ha conseguito il diploma finale del Corso Triennale di alto perfezionamento in formazione di Duo Pianistico. In questa formazione ha partecipato a diversi concorsi nazionali di musica ottenendo sempre ottimi riconoscimenti.

Tra i fondatori dell’Associazione “Progetto Artemide”, organismo di ricerca e diffusione della musica italiana strumentale dell’800 e del 900, dal 1995 è segretaria dell’Associazione Musicale “Maurizio Quintieri”, rinomata tra le Associazioni di tradizione italiane. Nel 2000 è stata vincitrice di una borsa di studio assegnata dal Comune di Cosenza per la sua tesi di laurea, e ciò le ha permesso di pubblicare un libro sulla vita e le opere di Maurizio Quintieri, ed in seguito il Catalogo generale della produzione del musicista. All’attività concertistica in duo con Giuseppe Maiorca affianca quella di ricerca musicologica. Insegna pianoforte nella scuola media ad indirizzo musicale.

Giuseppe Maiorca

Di origini siciliane (è nato a Patti nel 1959), vive in Calabria, a Cosenza, e ha iniziato a suonare il pianoforte fin dall’età di sei anni sotto la guida del maestro Luciano Luciani, importante didatta della sua città. E’ stato ammesso in Conservatorio giovanissimo, affidato prima alla cura del maestro Valentino Di Bella, poi del maestro Antonio Di Donna; parallelamente ha approfondito gli studi di composizione sotto la guida del maestro Elvio Leggiero.

Ha continuato a perfezionarsi con il maestro Michele Marvulli, seguendone i corsi presso l’Accademia Musicale Pescarese e l’Accademia “Nino Rota” di Bari. Si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio di Cosenza nel 1981.

Nel 1984 è diventato allievo del grande pianista Aldo Ciccolini, e per anni lo ha seguito nelle masterclass di perfezionamento tenute in Francia, presso l’Academie “M. Ravel” di Saint Jean-de-Luz, e in Italia, presso l’Accademia “L. Perosi” di Biella. Il sodalizio pianistico e umano con il maestro Aldo Ciccolini, che è stato un rapporto prima didattico, poi di grande amicizia, ha avuto durata sino alla scomparsa del grande interprete nel 2015, ed ha improntato fortemente tutta la carriera artistica di Giuseppe Maiorca.

Ha seguito anche i corsi del maestro Bruno Mezzena, in particolar modo riguardo alla musica del tardo Romanticismo e del Novecento. La sua fortunata ed intensa carriera accademica è stata coronata dall’ARCM Performing Diploma, che ha conseguito presso il Royal College of Music di Londra con Menzione d’onore (1987).

Ha ampliato ininterrottamente il suo repertorio solistico, che testimonia una costante, sostenuta ed appassionata ricerca: accanto alla tradizionale attenzione al periodo classico, romantico e contemporaneo, ha spesso curato interpretazioni di opere musicali meno eseguite, in particolar modo di autori appartenuti al Novecento italiano.

Da quasi quarant’anni, oltre che in tutte le maggiori città italiane, tiene concerti in Spagna, Francia, Svizzera, Grecia, Belgio, Repubblica Ceca, Romania e Polonia; ha tenuto masterclass di perfezionamento pianistico per gli studenti di prestigiose istituzioni (Verano Musical de Zumaya, Spagna; Semaine de Piano de Blonay - Fondation Hindemith, Svizzera; Conservatori Superiori di Malaga, Badajoz, Oviedo, Granada e Sevilla; Università Chopin di Varsavia).

Vanta collaborazioni cameristiche con strumentisti di fama internazionale: Timofei Dokshitzer, Hidetaro Suzuki, Marçal Cervera, Arturo Bonucci, Alain Marion e Maxence Larrieu. Dal 1986 suona regolarmente in Duo con la flautista Daniela Troiani, e con il violinista Lorenzo Parisi. Ha fatto parte di giurie di concorsi di esecuzione musicale nazionali e internazionali.

Dal 1981 è docente di Pianoforte presso il Conservatorio di Cosenza: alcuni dei suoi  allievi si sono affermati in importanti concorsi, ed hanno intrapreso significative carriere. E’ altresì impegnato nel campo dell’organizzazione musicale: ha fondato l’Associazione “Progetto ARTEMIDE”, dedicata alla ricerca e all’esecuzione della musica strumentale italiana del Novecento, ed è Presidente dell’Associazione Musicale “Maurizio Quintieri”, l’ente di tradizione più rinomato della città di Cosenza e tra i maggiori del Meridione d’Italia.

Ha ricevuto riconoscimenti di prestigio per la sua carriera: nel 2013 il "Premio Cassiodoro" alle maggiori personalità operanti in Calabria a favore della cultura; nel 2014 il premio della Commissione Cultura della Città di Cosenza,  e nel 2016 il premio “Silvana Luppino”, entrambi per i suoi meriti artistici e di diffusione culturale.

Fonte: pro loco rossano